ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I taleban respingono l'offerta di dialogo del presidente afghano Karzai

Lettura in corso:

I taleban respingono l'offerta di dialogo del presidente afghano Karzai

Dimensioni di testo Aa Aa

Un portavoce del gruppo radicale islamico ha rifiutato la proposta avanzata ieri in parlamento dal presidente della Repubblica, parlando anche di Karzai come di “una marionetta” nelle mani degli occidentali.

Anche alla fine di gennaio, il capo dello stato aveva lanciato l’idea di una conferenza nazionale per la riconciliazione e il disarmo, ma senza successo.

La reazione negativa dei taleban alle aperture del governo di Kabul non era affatto inattesa, almeno secondo il leader dell’opposizione, Abdullah Abdullah:

“I taleban non sono interessati alle trattative. Si sentono in una posizione di forza sul piano militare. Inoltre sarebbe contrario alla loro ideologia agire in modo da essere parte di un sistema democratico”.

Prosegue intanto nel sud del paese la massiccia operazione delle forze Nato, che non ferma tuttavia la violenza. Ieri cinque agenti della polizia afghana sono stati uccisi nella provincia di Grishk, mentre si registra la morte, in due distinti episodi, di altri due soldati occidentali.