ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina. la Timoshenko si arrende gridando al complotto

Lettura in corso:

Ucraina. la Timoshenko si arrende gridando al complotto

Dimensioni di testo Aa Aa

Iulia Timoshenko getta la spugna ma prima della resa, lancia accuse contro la Corte amministrativa suprema incaricata di esaminare il suo ricorso sui presunti brogli architettati dal rivale Viktor Ianukovitch nel ballottaggio per le presidenziali.
Il ritiro del ricorso è stato subito accettato dai 40 magistrati della Corte. L’ex premier terminata l’arringa in sala ha ripetuto ai gornalisti i motivi che l’hanno spinta a rinunciare

“La Corte da subito ha rifiutato di cercare la verità, ho ritirato il mio ricorso poco fa chiedendo ai magistrati di porre fine subito a questa commedia che poco ha a che fare con l’amministrazione della giustizia”

Non sono esclusi nuovi colpi di scena. Ma a questo punto l’investitura di Viktor Ianukovitch alla presidenza dovrebbe tenersi come previsto giovedi prossimo.
L’Ucraina resta divisa in due campi contrapposti. Il fronte pro Timoshenko pero’ ha perso smalto e sostegni in patria ma anche all’estero. Ormai anche gli occidentali hanno accettato il cambio di regime. Il filorusso Ianukovitch aveva ricevuto subito dopo il voto messaggi di auguri anche dalla Casa Bianca e da Bruxelles.