ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: condannato all'ergastolo l'ex capo di polizia che fece strage in un supermercato

Lettura in corso:

Russia: condannato all'ergastolo l'ex capo di polizia che fece strage in un supermercato

Dimensioni di testo Aa Aa

Prigione a vita all’ex responsabile della polizia russia che l’anno scorso, in un raptus, uccise due persone e minacciò una strage all’interno di un supermercato.

Le immagini del poliziotto all’interno del magazzino avevano scioccato l’intero paese in aprile. Il maggiore Denis Yevsyukov, 32 anni, sparò al volto la cassiera e uccise un tassista dopo una lite violenta con la moglie.

Casi come questo, la corruzione dilangante e altri scandali all’interno del corpo di polizia hanno reso necessaria un’ambiziosa riforma, i cui dettagli sono stati annunciati dal presidente Medvedev alla vigilia del pronunciamento della sentenza. Medvedev intende dimezzare i dipendenti dell’ufficio centrale del ministero degli interni (attualmente quasi 20 mila effettivi).

Da qui al 2012 il personale di polizia sarà tagliato del 20%. Per stroncare la corruzione ci sarà un rimpasto ai vertici del ministero degli interni. Il governo sta inoltre discutendo su nuove forme di finanziamento per rendere il corpo di polizia più efficiente.

Il presidente vuole dare più responsabilità ai dipendenti del ministero degli interni e propone pene più severe per i poliziotti incriminati, oltre che una paga più alta e condizioni migliori per chi svolge con responsabilità il proprio lavoro.