ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy ad Haiti: 300 milioni di aiuti in due anni

Lettura in corso:

Sarkozy ad Haiti: 300 milioni di aiuti in due anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Cento milioni di euro in più nei prossimi due anni, per un totale che supera i trecentoventi. Da Haiti il presidente Nicolas Sarkozy snocciola le cifre del sostegno francese alla ricostruzione dell’isola.

Accolto dal Capo di Stato haitiano René Preval, Sarkozy ha con lui sorvolato in elicottero le zone più colpite dal terremoto del 12 gennaio.

Una visita di poche ore ma dalla portata storica: la prima di un inquilino dell’Eliseo nella ex colonia, dall’indipendenza raggiunta nel 1804, dopo due secoli di dominazione francese.

“La nostra presenza – ha detto Sarkozy – non ha lasciato soltanto buoni ricordi. Le ferite della colonizzazione e peggio ancora le spaccature interne che ha provocato, hanno lasciato segni profondi nella memoria degli haitiani”. “Gli aiuti internazionali dovranno essere imponenti e proseguire nel tempo – ha poi aggiunto -. Starà però agli haitiani, e soltanto a loro, dare vita un progetto nazionale di ricostruzione”.

Nel quadro dei sostegni internazionali, che il 31 marzo saranno oggetto di una conferenza a New York, il contributo finanziario francese per il 2010-2011 ammonterà a 270 milioni di euro. Computo a cui va aggiunta la cancellazione del debito haitiano per altri 56 milioni di euro, ma che già ricomprende le infrastrutture che Parigi ha promesso di destinare alla popolazione.