ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Papa definisce la pedofilia "un'offesa a Dio"

Lettura in corso:

Il Papa definisce la pedofilia "un'offesa a Dio"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un comunicato in cui Benedetto XVI definisce “crimini ignobili” gli atti di pedofilia compiuti da numerosi preti coperti dai loro superiori ha chiuso il summit vaticano. Summit a cui hanno preso parte i vescovi dell’episcopato irlandese. Il Pontefice ha definito gli abusi sessuali perpetrati su minori “un peccato grave e un offesa a Dio”.

Ma le associazioni delle vittime non nascondono il loro scetticismo. “Siamo amareggiati e delusi – afferma un uomo adulto vittima di abusi sessuali in gioventu’ – dire che la pedofilia è un crimine e suggerire che a causarlo sia stata una mancanza di fede è semplicemente scandaloso. E anche ridicolo.”

Una donna anche lei in passato vittima degli abusi di un religioso aggiunge: “Forse ingenuamente speravo che da Roma arrivasse una reazione positiva. Qui non si tratta di semplici abusi ma di atti di depravazione compiuti sulle persone piu vulnerabili e cioè i bambini”

Le vittime non si accontentano di tardivi mea culpa. Pretendono che la Chiesa irlandese faccia pulizia al proprio interno. Fin’ora solo il vescovo ausiliario di Dublino ha effettivamente rassegnato le dimissioni