ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, manifestazioni contro misure anti-deficit

Lettura in corso:

Grecia, manifestazioni contro misure anti-deficit

Dimensioni di testo Aa Aa

Le proteste contro il piano di austerità del governo bloccano la Grecia. I dipendenti del ministero delle finanze hanno iniziato uno sciopero di quattro giorni contro il congelamento degli stipendi. Hanno incrociato le braccia anche i dipendenti delle dogane e del fisco.

“Le misure economiche saranno necessarie, ma non il taglio degli stipendi nel pieno della recessione, che, invece, ha bisogno della circolazione del denaro, – spiega questo rappresentante sindacale – la riduzione delle entrate avrà effetti opposti e causerà una contrazione del potere di acquisto”.

Opinione diversa quella del premier greco Papandreou, che da Mosca, si è detto fiducioso sulla capacità del paese di raggiungere gli obiettivi fissati dal piano di austerità economica.

“Vi posso assicurare che il popolo greco è pronto ad adottare i cambiamenti necessari per riformare la nostra società cosi’ che possa diventare piu’ forte e apprezzata”.

Spetterà alla Commissione Europea valutare a metà marzo l’efficacia delle misure economiche avviate dal governo greco per ridurre il deficit pubblico. Da Bruxelles assicurano che ci sono gli strumenti per affrontare la crisi senza ripercussioni sull’economia dell’eurozona.
Gli scioperi, intanto, hanno bloccato la circolazione alla frontiera e potrebbero creare problemi all’approviggionamento di carburante.