ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il 3D non per tutti è un piacere per gli occhi

Lettura in corso:

Il 3D non per tutti è un piacere per gli occhi

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutto diventa tridimensionale. A marzo il classico Alice nel Paese delle Meraviglie sarà convertito in 3D e l’industria del cinema si aspetta un grosso successo al box office dopo quello di Avatar.

Ma la visione tridimensionale secondo alcuni studiosi dell’occhio non è alla portata di tutti. Chi ha problemi di vista non può godersi lo spettacolo a pieno, chi soffre di ambliopia (occhio pigro) non può assolutamente farlo.

Secondo gli oculisti britannici milioni di persone nel mondo hanno problemi quando guardano immagini tridimensionali. I bambini affetti da ambliopia non sono capaci di usare gli occhi contemporaneamente.

Le persone colpite da questa patologia soffrono di mal di testa e di nausea quando guardano film in 3D.