ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ecofin dà tempo alla Grecia fino al 15 maggio

Lettura in corso:

Ecofin dà tempo alla Grecia fino al 15 maggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Una riunione tutt’altro che di routine quella dei 27 ministri delle Finanze, che ha fatto seguito a quella altrettanto tempestosa dei 16 della zona euro. Motivo di tanta battaglia come riuscire a convincere la Grecia che l’unico metodo per uscire dalla crisi è un piano di rigore draconiano. Anche perchè a Bruxelles sono convinti che Atene abbia barato sui conti per entrare nella zona euro.

Secondo Olli Rehan, commissario agli affari economici, la Commissione andrà ad Atene accompagnata da esperti della Banca centrale Europea e del Fondo Monetario Internazionale per verificare che il governo greco metta in pratica le direttive del piano di rigore

Obiettivo del piano di rigore di Atene ridurre di quattro punti il deficit pubblico che supera ampiamente il 13% del prodotto interno lordo

A parere di quest’analista tedesco la decisione di Bruxelles do obbligare la Grecia a rispettare il piano ddi rigore va nel senso giusto: si tratta di un piano ambizioso certo, ma se fallisce le conseguenze sono catastrofiche”.

Secondo il New York Times inoltre a dare una mano alla Grecia per manaipolare i conti nel 2001 avrebberro provveduto due grandi gruppi bancari americani Goldman Sachs e JP Morgan. Risultato i 27 dell’ Ecofin hanno dato tempo fino al 15 maggio al governo di Atene per mettere in atto i provvedimenti di rigore.

E intanto a Atene si annunciaano giorni difficili dopo la proclamazione di uno sciopero dei doganieri che da mercoledi paralizieraà il paese fino a sabato. Meglio dunque faare il pieno di benzina anche se le code non promettono nulla di buono.