ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra, giornalista cacciato a forza da un incontro del neofascista British National Party

Lettura in corso:

Londra, giornalista cacciato a forza da un incontro del neofascista British National Party

Dimensioni di testo Aa Aa

Un giornalista del Times di Londra è stato espulso da un incontro del British National Party perché a un dirigente del partito neofascista non erano piaciuti i giudizi contenuti in un suo articolo.

Dominic Kennedy, questo il nome del reporter, era stato invitato all’iniziativa con cui il BNP ha aperto le porte anche ai non bianchi.

Per il leader della formazione xenofoba, si tratta di una decisione di importanza storica. “Ora la gente potrà dire, il partito è sempre quello, però non potrà più dire che siamo un partito razzista”.

Alla svolta il BNP era stato costretto dalla sentenza di un tribunale, che aveva considerato in contrasto col principio di non discriminazione la norma dello statuto che prevedeva come requisito per l’iscrizione al partito lo status di britannico autoctono.