ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Secondo giorno dell'offensiva Nato in Afghanistan

Lettura in corso:

Secondo giorno dell'offensiva Nato in Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono entrate nella città di Marjah, le truppe della coalizione occidentale impegnate da ieri in una massiccia offensiva nel sud dell’Afghanistan insieme a reparti dell’esercito regolare.

Tuttavia il ministro della Difesa di Kabul, Abdul Rahim Wardak, parla di “lentezza delle operazioni” dovuta anche “a una certa resistenza opposta dagli insorti”.

Uccisi, secondo fonti Nato, almeno 20 taleban e cinque soldati, uno dei quali britannico. A suoi le condoglianze del premier Brown.

“Voglio far giungere il mio cordoglio ai familiari e agli amici di uno dei nostri coraggiosi soldati caduto in un assalto che rappresenta uno sforzo estremo per il nostro paese. Uno sforzo che ha coinvolto centinaia di uomini e donne, in questa azione molto coraggiosa”.

Secondo un portavoce dei taleban, nella zona teatro dell’operazione, in cui vivono circa centomila persone, ci sarebbero almeno 2000 miliziani armati, pronti a combattere.