ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Offensiva contro i taleban nel sud dell'Afghanistan

Lettura in corso:

Offensiva contro i taleban nel sud dell'Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

È la più imponente offensiva contro i taleban dal 2001. L’Operazione “Moshtarak”, “Insieme” è scattata nella notte afgana: in 15.000, tra forze internazionali e afgane, con l’ausilio di elicotteri hanno dato il via all’assalto nella provincia meridionale di Helmand, roccaforte dei ribelli e crocevia della droga. Alcuni taleban sarebbero morti.

Circa 4.500 marine e 300 soldati dell’esercito statunitense e 1.500 militari afgani sono impegnati a Marjah, situata in un territorio impervio che i taleban dicono di avere disseminato di bombe. Le forze britanniche sono invece impegnate anche in altre località di Helmand. Secondo alcune fonti, in una provincia confinante un attentato suicida avrebbe ucciso tre soldati statunitensi.

I vertici della NATO hanno assicurato di avere allertato la popolazione locale, per permettere di lasciare le zone interessate dall’offensiva. Secondo il governatore di Helmand, i taleban starebbero impedendo ai civili di lasciare Marjah, usandoli come “scudi umani”. L’operazione MOSHTARAK rappresenta un test per il fragile governo afghano. Si tratta anche della prima offensiva internazionale dall’invio di truppe supplementari statunitensi, il cui ritiro progressivo dovrebbe iniziare il prossimo anno.