ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

World Press Photo Award: la foto dell'anno è di Pietro Masturzo

Lettura in corso:

World Press Photo Award: la foto dell'anno è di Pietro Masturzo

Dimensioni di testo Aa Aa

È la foto giornalistica dell’anno: è per questo scatto, capace di mostrare al contempo l’eccezionalità del momento e la quotidianità sui tetti di Teheran durante le proteste di giugno, che l’italiano Pietro Masturzo si è aggiudicato il primo premio del World Press Photo Award, massimo concorso fotogiornalistico mondiale.

L’argentino Walter Astrada si è invece aggiudicato il primo premio per la storia, cioè una serie di scatti che illustrano tutta la vicenda: in questo caso il bagno di sangue in Madagascar.

E poi l’Afghanistan, Obama… Tutti gli eventi degli ultimi mesi sono stati puntualmente illustrati nelle foto di un concorso che però non sempre premia la qualità tecnica o la visione geniale in una foto o un réportage: si tratta di premi che vanno valutati anche in funzione del contesto in cui alcune foto sono state scattate, delle vicende che raccontano e del significato attribuibile anche a posteriori.

Stefano De Luigi, secondo premio nella categoria “temi contemporanei”, con un approccio estetico al dramma della siccità, e lo scatto invece che vale a Jonathan Trott il premio per lo sport, sono tra le rare eccezioni in un concorso quasi totalmente dedicato al tema della guerra o della violenza politica.