ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Salvare la Grecia". Vertice Ue a Bruxelles

Lettura in corso:

"Salvare la Grecia". Vertice Ue a Bruxelles

Dimensioni di testo Aa Aa

Rischio domino e tracollo dei mercati: al vertice informale in programma oggi a Bruxelles, gli occhi dei 27 sono tutti puntati sulla Grecia di Papandreou. In soccorso di Atene, ha detto al suo arrivo il premier spagnolo Zapatero, occorre una risposta congiunta. Temi e preoccupazioni che hanno rivoluzionato l’ordine del giorno. Impossibile, insomma, stabilire una strategia economica nel lungo periodo, senza prima affrontare l’attuale emergenza finanziaria di Spagna, Portogallo e soprattutto Grecia.

“Come in ogni altra crisi – spiega Daniel Gros, direttore del Centro per gli studi politici europei – il primo interrogativo da porsi è chi ha i soldi. Cioè il peso finanziario per intervenire con dei sostegni. Da qui il ruolo chiave della Germania, al momento l’unico paese che dispone delle risorse necessarie”.

Solidale con Berlino, anche Parigi ha garantito il suo impegno in prima linea. Ancora nessuna proposta concreta, ma il chiaro messaggio che la Grecia non resterà sola. La via pare quella degli accordi bilaterali, ma non si esclude un appello al Fondo Monetario Internazionale.

La speranza è che si riesca nella stessa impresa del Manneken-Pis: bambino raffigurato dalla statua simbolo di Bruxelles, secondo una leggenda capace di disinnescare una bomba. Che allora minacciava la città, ma ora tutti i mercati della zona euro.