ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'omaggio a Mandela, vent'anni dopo la liberazione

Lettura in corso:

L'omaggio a Mandela, vent'anni dopo la liberazione

Dimensioni di testo Aa Aa

L’11 febbraio del 1990, Nelson Mandela veniva liberato. Al Parlamento di Città del Capo, un omaggio all’uomo che ha segnato la fine del regime dell’Apartheid. Per l’anziano leader della lotta alla segregazione razziale – 91 anni – l’unica apparizione in una giornata di festa a lui dedicata. Il presidente sudafricano Jacob Zuma, ha ricordato il sacrificio di Madiba. Così i sudafricani chiamano di Mandela: “Mentre celebriamo la liberazione di Madiba, oggi, ci impegnamo di nuovo l’impegno per costruire un futuro migliore per tutti i sudafricani, neri e bianchi – ha detto. Cerchiamo di seguire l’ideale per il quale Madiba ha combattuto per tutta la sua vita”.

L’11 febbraio del 1990, dopo 27 anni di prigionia, Nelson Mandela usciva dal carcere. Quattro anni dopo, sarebbe diventato il primo Presidente nero del Sudafrica. Dal 1999, anno in cui lasciò l’incarico, ad oggi, il premio Nobel per la Pace ha diradato le apparizioni pubbliche. In centiania si sono radunati davanti al carcere di Paarl. Qui Mandela ha trascorso l’ultimo periodo della detenzione, oggi è monumento storico di un Paese dove, malgrado la fine dell’Apartheid, il 43% dei 48 milioni di sudafricani vive ancora con meno di due dollari al giorno.