ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intesa Fiat Sollers

Lettura in corso:

Intesa Fiat Sollers

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel Tartastan, regione asiatica della Russia, alla presenza del premier Vladimir Putin l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne ha firmato un’intesa con la Sollers per la produzione di cinquecentomila veicoli.

“E’ la prova, ha sottolineato Putin, del valore della nostra politica il cui obiettivo è il sostegno alla produzione automobilistica senza dimenitcare l’impegno a livello finanziario con la presenza delle banche statali

Sollers non è una novità per il Lingotto. Risale infatti al 2005 la prima joint venture firmata con il gruppo torinese per l’assemblaggio dei furgoni Doblo. La nuova intesa il cui investimento complessivo è di 2,4 miliardi di euro prevede che il 50% della produzione sia destinato al mercato locale.

Una notzia quella proveniente dalla Russia che non ha certo fatto piacere ai lavoratori dello stabilimento Fiat di Terrmini Imerese, un impianto destinato alla chiusura in tempi rapidi. In una manifestazione davanti a Palazzo Chigi il messaggio è chiaro.