ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Zapatero: Spagna Paese solido nonostante crisi

Lettura in corso:

Zapatero: Spagna Paese solido nonostante crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Stringere i denti. Il Premier spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero chiede di mantenere il sangue freddo difronte alla turbolenza dei mercati e alla crisi economica. E lancia un segnale positivo per la tenuta del sistema Paese. Il governo conferma per altri 6 mesi gli assegni alla disoccupazione. Zapatero lo ha anticipato al Senato di Madrid:

“Vi annuncio che venerdì prossimo il Consiglio dei Ministri approverà il prolungamento per altri 6 mesi l’assegno di 426 euro per i disoccupati”.

Questo nonostante la grave crisi spagnola il cui punto più dolente resta il tasso di disoccupazione al 18,83% a fine 2009. Il doppio della media nei Paesi della zona euro. Soddisfazione dei sindacati per l’intesa raggiunta:

“L’accordo dimostra come si possa lavorare insieme per questo Paese per ripristinare la fiducia e superare la crisi economica il più presto possibile” ha detto il Segretario della Ugt.

Nonostante la profonda recessione in cui la Spagna è immersa dalla fine del 2008, Zapatero ha ricordato che il debito pubblico totale di Madrid – al 65,9% – resta di quasi il 20% al di sotto della media europea, confermando la solidità di fondo del sistema.