ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sri Lanka: proteste dopo l'arresto dell'ex comandante dell'esercito

Lettura in corso:

Sri Lanka: proteste dopo l'arresto dell'ex comandante dell'esercito

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalla gloria militare alla persecuzione politica: potrebbe essere questo il destino di Sarath Fonseka, l’ex comandante dell’esercito dello Sri Lanka. L’opposizione nelle ultime ore è scesa in piazza, per manifestare contro l’arresto, due giorni fa, del generale. Fonseka, alleato di ferro dell’attuale presidente Mahinda Rajapaksa nella guerra vittoriosa contro le Tigri Tamil, è poi entrato in conflitto, fino a mettersi alla guida di una coalizione d’opposizione, sconfitta alle ultime presidenziali.

Il Paese, che non ha ancora risolto il problema di quasi 280.000 profughi Tamil dopo la fine del conflitto, non sembra nemmeno trovare una pace politica. Fonseka, in un’intervista poi parzialmente ritrattata, aveva ammesso violazioni ai diritti umani, per ordine del sottosegretario alla difesa, fratello del Presidente. Fonseka è stato poi accusato di aver tentato un colpo di Stato e di aver voluto eliminare il presidente, che appena quattro giorni prima dell’arresto del rivale celebrava la giornata dell’indipendenza, ennesima occasione persa per la riconciliazione nazionale.