ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dati Swift, a rischio l'accordo Ue- Usa

Lettura in corso:

Dati Swift, a rischio l'accordo Ue- Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ Europarlamento potrebbe esercitare domani per la prima volta il potere di veto sulle decisioni della Commissione. Potere riservatogli dal Trattato di Lisbona. Il trasferimento agli Stati Uniti dei dati bancari Swift di milioni di europei non piace alla sinistra e nemmeno ai liberali che votano no al prolungamento dell’accordo con gli Usa già approvato da Bruxelles.

Jeanine Hennis, europarlamentare liberale: “Le principali preoccupazioni che lo riguardano è che si parla del trasferimento di dati relativi a 500 milioni di europei agli Stati Uniti. Sono favorevole allo scambio dei dati per la lotta al terrorismo ma cosi’ non c‘è proprorzione”

Il problema è emerso nel 2006, quando si è scoperto che Swift trasferiva i dati bancari dei cittadini senza il consenso delle autorità europee.
L’accordo con gli usa è temporaneo in vista di un’intesa a livello comunitario.

“L’accordo tra gli Stati Uniti e l’Unione europea per il trasferimenti dei dati bancari Swift tocca due questioni sensibili della società attuale: la sicurezza e la privacy. E’ necessario trovare un compromesso ed è cio’ che gli eurodeputati tenteranno di fare qui in parlamento questo giovedi’”.