ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Toyota. Questa volta sono i freni

Lettura in corso:

Toyota. Questa volta sono i freni

Dimensioni di testo Aa Aa

La Toyota costretta a richiamare altre centinaia di migliaia di auto. Quasi mezzo milione di Prius, Sai e Lexus, nel modello ibrido, devono essere riconsegnate per precauzione, a causa di un problema ai freni. E’ la terza volta da settembre che la fabbrica automobilistica giapponese si piega a questo esercizio di stile che certo non giova alla sua reputazione di marca sicura, un tempo irreprensibile.

Il ministero dei trasporti giapponese ha già ricevuto dalle mani di un manager della Toyota le istruzione per il richiamo delle auto, mentre il presidente direttore generale di Toyota Akio Toyoda ha preannunciato una tournée di scuse negli Stati Uniti, che è o dei mercati in cui sono sono state riscontrate la maggior parte delle irregolarità.

Toyota ha anche fatto realizzare uno spot televisivo destinato ai consumatori americani. La casa produttruce è stata tradita, a quanto pare, dalla standardizzazione dei pezzi di ricambio e da poco affidabili industrie dell’indotto.