ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Toyota: il presidente si scusa e andrà negli Stati Uniti

Lettura in corso:

Toyota: il presidente si scusa e andrà negli Stati Uniti

Dimensioni di testo Aa Aa

Come una rock star: è l’accoglienza fatta al presidente di Toyota chiamato davanti ad una marea di fotografi e giornalisti a dare una spiegazione alla nuova ondata di ritiri dai mercati di tutto il mondo, Italia compresa, delle Prius. Il motivo è sempre lo stesso: un difetto al sistema dei freni.

Un messagggio quello di Akio Toyoda semplice e chiaro.

“Non è il caso di spaventarsi visto il gran numero di auto ritirate: é la prova che i clienti sono fedeli. La prova? La settimana prossima saro’ negli Stati Uniti “

Una visita oltreoceaano che il presidente della casa automobilistica nipponica è stato costretto a prograammare vista l’insistenza dle ministro dei trasporti e vista la marea delle reazioni, specie da parte della concorrenza. Per il momento Toyota ribatte con uno spot il cui messaggio è questo: nonostante i momenti difficili Toyota è sempre dalla parte della clientela.