ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barroso II: il parlamento vota sì 

Lettura in corso:

Barroso II: il parlamento vota sì 

Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento europeo ha dato il suo via libera alla nuova Commissione europea guidata da Jose’ Manuel Durao Barroso con 488 si’, 137 no e 72 astenuti.
 
L’esito positivo era ampiamente atteso.
 
A sostegno della Barroso II si sono espressi i popolari, socialisti e democratici e liberaldemocratici.
 
Contro hanno votato i verdi, la sinistra europea e gli euroscettici. I conservatori europei si sono astenuti.
 
Nel voto precedente nel novembre 2004,  la Barroso I aveva ottenuto 449 voti a favore, 149 contro e 82 astenuti.
 
In ritardo di tre mesi rispetto ai tempi, da domani la commissione sarà operativa da domani  e  rimarrà in carica e fino al 31 ottobre del 2014.
 
Oltre all’entrata in vigore del trattato di Lisbona a rallentare il processo di insediamento, la bocciatura di una commissaria, la bulgara Jeleva, che non era stata ritenuta all’altezza dell’incarico dagli eurodeputati.
 
Al suo posto è stata nominata la vicepresidente della banca mondiale kristalina Georgieva.
 
A metà strada tra un’amministrazione e un governo rappresenta il cuore del sistema istituzionale europeo. Propone ma non decide, funzione che spetta al consiglio e al parlamento.