ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan. Verso l'operazione Moshtarak

Lettura in corso:

Afghanistan. Verso l'operazione Moshtarak

Dimensioni di testo Aa Aa

Le forze alleate e i soldati afghani riprenderanno la privincia di Helmand per sempre, lo ha detto il comandante delle forze britanniche James Cowan alla vigilia di un’importante operazione militare nella regione che è considerata uno dei bastioni della resistenza talebana.

Nelle intenzioni del comando britannico l’“Operazione Moshtarak” dovrebbe essere un punto di svolta, nel nono anno di presenza militare internazionale in Afghanistan. Migliaia di soldati britannici e di marines statunitensi, coadiuvati da unità locali, si preparano a dare l’assalto ai bastioni fondamentalisti islamici in questa regione che, fra l’altro, è una delle aree che producono più oppio in tutto il paese.

In previsione di una dura battaglia intorno alle città di Marjah e Nad Ali molti residenti stanno partendo. Se ne sarebbero andati già in 50mila almeno, secondo le autorità locali.

La NATO ha dispiegato in Afghanistan 114mila effettivi; con i rinforzi previsti dagli Stati Uniti, si dovrebbe arrivare a 150mila uomini quest’anno. L’obiettivo è appunto quello di tentare la spallata finale prima di una parziale riduzione dell’impegno nel 2011.