ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ad Haiti è esplosa la rabbia dei terremotati

Lettura in corso:

Ad Haiti è esplosa la rabbia dei terremotati

Dimensioni di testo Aa Aa

Contro la corruzione e la cattiva distribuzione dei viveri in centinaia hanno protestato ieri alle porte di Port au Prince scandendo lo slogan “se ci sparano bruciamo tutto”.
 
C’erano in maggioranza donne nella più’ grande manifestazione dal terremoto del 12 gennaio scorso. Accusano le autorità della città di Pétionville di non distribuire gli aiuti.

“Ho fame, stiamo morendo di fame. Il sindaco si tiene il riso e non ci da nulla, gli aiuti non arrivano mai dove viviamo noi”.
 
Gli haitiani denunciano inoltre che la corruzione starebbe minacciando la gestione dei fondi da parte dei paesi donatori. Un pericolo inevitabile secondo le Ong vista la realtà haitiana.
 
Nonostante le lacune nella gestione degli aiuti Si moltiplicano intanto gli sforzi internazionali. E’ ancora il mondo della musica a mobilitarsi.

Star del calibro di Robbie Williams, Michael Bublé e Maria Carey hanno reinterpretato per beneficenza il successo dei Rem “Everybody Hurt”. I proventi saranno devoluti in favore della causa haitiana. Nella speranza che  arrivino veramente a destinazione.