ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scoperto in Portogallo megadeposito di esplosivo dei baschi dell'Eta

Lettura in corso:

Scoperto in Portogallo megadeposito di esplosivo dei baschi dell'Eta

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli inquirenti portoghesi sono sicuri di aver inferto un duro colpo all’organizzazione armata basca Eta, col sequesto recente di una tonnellata e mezzo di esplosivo rinvenuta in una abitazione di Casal da Averela.

Il materiale recuperato, in gran parte ordigni pronti a essere usati, dimostra, secondo la polizia, che il gruppo separatista, braccato in Spagna e Francia, sta cercando di collocare le sue basi segrete in Portogallo.

“Non sappiamo se sia la sola base nel paese”, dice un esperto di terrorismo, “ma di certo è allarmante. Si tratta di qualcosa che non avremmo mai potuto immaginare”.

Due persone di nazionalità spagnola che abitavano l’appartamento trasformato in santabarbara sono state identificate e sono ora ricercate.

“Possono scappare in Francia o restare in Portogallo. Ma sempre avranno a che fare con la polizia francese o quella portoghese. E in ogni caso con quella spagnola”, ha commentato il ministro dell’Internbo di Madrid.

Nel solo 2009 più di trenta presunti etarra sono stati arrestati in Francia, e contemporaneamente individuati 14 covi, in gran parte depositi di armi ed esplosivo.