ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo, proteste contro il piano di austerità del governo

Lettura in corso:

Portogallo, proteste contro il piano di austerità del governo

Dimensioni di testo Aa Aa

In Portogallo la crisi economica potrebbe avere riflessi sociali e politici. Nella capitale circa 50mila funzionari pubblici sono scesi in piazza contro l’intenzione del governo di congelare gli stipendi dell’amministrazione e di procedere al turnover dei funzionari.

“Vogliamo sapere se Socrates può governare con 500 euro. – dice questa funzionaria – Perché non riduce il suo stipendio e quello dei suoi ministri in carica cosí possono darci un aumento?”.

I sindacati chiedono un aumento minimo di 50 euro al mese. Le misure di austerity del governo hanno come obiettivo di portare il deficit dall’attuale 9,3% al 3% entro il 2013.
Il Parlamento, intanto, segue una linea diversa approvando, contro il parere del governo, un aumento del bilancio delle regioni autonome pari a circa 86 milioni di euro entro i prossimi tre anni. Il ministro delle finanze si è detto preoccupato che il paese perda di credibilità all’indomani del crollo delle borse. Per l’opposizione, invece, si tratta del tentativo del governo di innescare una crisi politica per nascondere le proprie responsabilità.