ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polinesia francese: prima vittima del cilone Oli

Lettura in corso:

Polinesia francese: prima vittima del cilone Oli

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ciclone Oli ha fatto la prima vittima nella Polinesia francese. Si tratta di un uomo trascinato via dalle onde sull’isola di Tubuai, a sud di Thaiti.
Nelle isole Sottovento, tra cui Bora Bora, si fanno i conti dei danni. E’ stato il primo arcipelago a essere colpito. Una residente:

“Sono venuta stamattina per vedere la mia casa e non c’era più niente”.

Circa trecento case sono state distrutte, danneggiate o inondate nelle Isole Sottovento, arcipelago occidentale della Polinesia francese. Sei persone sono rimaste lievemente ferite. Da Tahiti ci sono ancora poche notizie, ma i danni, secondo la stampa locale, sarebbero contenuti. L’allerta rossa è stata già sollevata.

Il ciclone si sta spostando verso sud con venti in aumento. Su Tahiti si sono registrate raffiche fino a 260 chilometri orari e una media di 185.

Sempre a Tahiti sono state evacuate circa 4 mila persone, mentre 700 turisti sono ancora bloccati a Bora Bora.