ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Deficit pubblici fuori controllo, timori in Europa

Lettura in corso:

Deficit pubblici fuori controllo, timori in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

I timori sulla tenuta dei conti pubblici dei paesi dell’Europa del sud hanno trascinato la fiducia degli investitori. Alle preoccupazioni che la salute economica della penisola iberica sia paragonabile a quella di Portogallo e Grecia si sono aggiunte le dichiarazioni del commissario uscente per gli affari economici e monetari Almunia che aveva paragonato i casi spagnolo, portoghese e greco, scatenando l’ira di Madrid. Il governo di Zapatero ha annunciato un piano di austerità da 50 miliardi di euro per uscire dalla recessione e riportare entro il 2013 il deficit pubblico al 3%, attualmente oltre l’11%.

“Non possiamo paragonare la Spagna né alla Grecia né al Portogallo. – spiega questo analista – Quella greca e quella portoghese sono economie in crisi da piú tempo. Hanno debito e deficit molto piú alti di quelli spagnoli”.

Se il Portogallo nel 2009 ha segnato un livello record del deficit pari al 9,3% del pil, la Grecia è stata messa sotto tutela dalla Commissione Europea. Il controllo sull’attuazione delle misure decise dal governo Papandreou, si annuncia severo. I primi provvedimenti come il taglio dei salari nella pubblica amministrazione e la riforma delle pensioni, intanto, hanno già scatenato scioperi e proteste nel paese.