ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Svizzera: "No alla rottura con la Germania"

Lettura in corso:

Svizzera: "No alla rottura con la Germania"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Svizzera ammorbidisce i toni con la Germania. Che Berlino acquisti dati rubati dalle banche elvetiche sugli evasori tedeschi, non piace a Berna. Ma gli interessi economici che legano i due paesi vanno preservati. Meglio evitare prese di posizione estreme e chinare il capo cercando la mediazione.

Hans Rudolf Merz, ministro delle finanze svizzero:
“Le relazioni tra i due governi, sono buone. Non bisogna metterle in pericolo. E’ inutile sia per la Germania che per la Svizzera”

La Confederazione elvetica promette piu’ collaborazione nella lotta all’evasione fiscale.

“La soluzione alla fine sarà un accordo sulle doppie imposizioni secondo il modello dell’ OSCE cosi’ da evitare conflitti simili in futuro”

Berna apre a Berlino ma non del tutto. La Svizzera non aiuterà la Germania a perseguire gli evasori tedeschi che compaiono nelle liste sottratte illegalmente. Se non altro per ovviare all’effetto domino che l’acquisto di quei nomi sta innescando . Ora anche l’ Austria li richiede.