ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nonostante i richiami, Toyota migliora i conti

Lettura in corso:

Nonostante i richiami, Toyota migliora i conti

Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante i problemi legati al richiamo di nove milioni di vetture e il calo di vendite, Toyota rivede al rialzo le stime sull’esercizio 2009-2010, ipotizzando, alla luce dei risultati positivi del terzo trimestre, un utile netto consolidato di 633 milioni di euro, in controtendenza rispetto alla perdita di un miliardo e mezzo di euro annunciata tre mesi fa.

“Costi e qualità non sono necessariamente in conflitto – dice il direttore generale di Toyota Takahiko Ijichi -. Oggetti di alta qualità possono avere una migliore performance di costi. Non abbiamo dunque in programma di abbassare la qualità per migliorare i costi”.
Toyota ha dovuto richiamare altri 7 modelli, in aggiunta agli 8 già interessati dal provvedimento, sempre a causa del difetto di costruzione del pedale dell’acceleratore.

“Chi possiede uno di questi modelli – dice il ministro Usa dei trasporti Ray Lahood – deve andare subito da un concessionario Toyota perché è già pronto un kit di riparazione”.
Problemi anche per il modello ibrido di punta della casa giapponese, la Prius, che ha fatto riscontrare un difetto ai freni. Il costo complessivo dei richiami è valutato in un miliardo e mezzo di euro.