ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Deficit greco: ok dell'Ue alle misure correttive di Atene

Lettura in corso:

Deficit greco: ok dell'Ue alle misure correttive di Atene

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci vorranno tutta la saggezza e la perseveranza di Socrate per risolvere la crisi di bilancio della Grecia. Ma Atene fa passi avanti. La Commissione europea ha approvato oggi le misure correttive annunciate dal governo. Atene intende rientrare nei limiti europei del 3% di deficit entro il 2012: nel 2009 il disavanzo era del 12.7%. Per l’Unione gli obiettivi sono ambiziosi ma realizzabili. Il commissario agli affari economici e monetari, Joaquin Almunia:

“Sappiamo che l’applicazione di questo programma non è semplice. E’ difficile, per questo la Grecia ha bisogno di sostegno. Allo stesso tempo dobbiamo rinforzare il sistema di monitoraggio del programma”.

Il premier greco Giorgos Papandreu ha annunciato misure supplementari per far rientrare il deficit. Tra queste, il congelamento degli stipendi dei funzionari pubblici e l’aumento dell’età pensionabile, oltre al contenimento della spesa pubblica.

L’Unione europea ha organizzato un rigido sistema di controllo dei conti greci. Atene dovrà presentare il primo rapporto a Bruxelles entro il 16 marzo, poi il 16 maggio, dopodiché il check proseguirà con cadenza trimestrale.