ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, finaziaria 2011 con i piedi per terra

Lettura in corso:

Usa, finaziaria 2011 con i piedi per terra

Dimensioni di testo Aa Aa

Taglio delle spese non essenziali ma nessuna drammatica cura dimagrante. La finanziaria 2011 presentata oggi da Barack Obama punta a contenere il deficit e a rilanciare l’economia. Una manovra da circa 2700 miliardi di euro che sostiene l’impresa per creare posti di lavoro, lo stato sociale con il sette per cento in piu’ per la scuola e la sicurezza.

“I tagli non riguarderanno i benefit per la sanità, le assicurazioni, Medicaid o Medicare. E non riguarderanno la nostra sicurezza nazionale- incluso il sostegno ai veterani. Riguarderanno tutti i progetti discrezionali del governo”.

Come quelli ereditati dal predecessore Bush. Tra i quali tornare sulla Luna: costo dell’impresa 4 miliardi di euro circa. Il taglio è una scelta sensata secondo questi studenti californiani:

“Penso che tornare sulla Luna fosse una grande idea ma adesso ci sono cose piu’ importante per cui spendere quei soldi”

“Siamo stati una potenza in ambito scientifico per tutti questi anni ma a qualcosa dobbiamo rinunciare, quando torneremo una potenza economica speriamo di recuperare”

Meglio restare coi piedi per terra dicono anche dalla Nasa: il progetto è spesso stato oggetto di critiche perché lento e costoso. Di questi tempi non è piu’ una priorità che l’uomo torni sulla Luna dopo lo storico primo passo compiuto quarant’uno anni fa da Neil Armstrong.