ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Concorde: a 10 anni dall'incidente, inizia il processo

Lettura in corso:

Concorde: a 10 anni dall'incidente, inizia il processo

Dimensioni di testo Aa Aa

A dieci anni dall’incidente che pose fine al sogno del Concorde, nei pressi di Parigi è iniziato oggi il processo. Centotredici le persone che il 25 luglio del 2000 persero la vita nello schianto su un albergo di Gonesse, pochi minuti dopo il decollo dall’aeroporto Parigino di Roissy-Charles de Gaulle.
Responsabile, secondo l’accusa, una lamella in titanio persa sulla pista da un DC-10 della Continental, che avrebbe forato una gomma del supersonico di Air France in decollo. Omicidio colposo l’accusa a carico del vettore statunitense.
“Non penso che quelli della Continental finiranno in prigione – dice Fernand Garnault, uno degli avvocati di Air France -. E in fondo credo che sia anche giusto così, perché nella loro condotta non ci sono estremi di dolo. Penso però che alla compagnia vada almeno inflitta un’ammenda, perché è responsabile dell’incidente”.

Al passaggio sulla barra in titanio, una gomma del carrello del Concorde sarebbe esplosa, emettendo detriti, che avrebbero colpito e forato il serbatoio del carburante. Una ricostruzione però contestata dalla Continental, secondo cui l’incendio all’origine della tragedia sarebbe scoppiato circa otto secondi prima.

Un’ipotesi che quindi scagionerebbe la compagnia, chiamando invece in causa difetti strutturali del Concorde: “Quella che metto in dubbio – dice l’avvocato di Continental Olivier Metzner – è l’indipendenza dell’autorità che indaga sugli incidenti aerei. Mi rivolgo a chi non ha detto la verità e con questo intendo anche Air France. E’ ovvio che quel 25 luglio del 2000, il Concorde non sarebbe mai dovuto decollare”.

La maggioranza delle vittime erano turisti tedeschi, diretti a New York per una crociera che li avrebbe portati ai Caraibi. In seguito ad accordi extragiudiziali, gran parte di loro ha rinunciato a costituirsi parte civile e così già ottenuto risarcimenti da Air France.