ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Finanziaria Usa 2010: spese congelate e investimenti per l'occupazione

Lettura in corso:

Finanziaria Usa 2010: spese congelate e investimenti per l'occupazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Investimenti nell’occupazione e congelamento della spesa pubblica, per assicurare agli Stati Uniti una crescita sostenibile nel lungo termine. E’ un appello a tirare la cinghia e mettere mano ai conti pubblici, quello lanciato dal presidente Barack Obama, nel presentare una finanziaria 2011 da 3800 miliardi di dollari. Prezzo da pagare: decisi colpi di forbice alle spese, che dovrebbero però accelerare la ripresa.
“Dobbiamo comportarci come stanno facendo le famiglie di tutta l’America – dice Obama -: risparmiare dove possiamo, per permetterci ciò di cui abbiamo bisogno. La finanziaria prevede nuovi tagli alle tasse per i piccoli investitori, benefici per le piccole imprese che assumono, investimenti per la creazione di posti di lavoro nella riparazione di strade e ponti, e agevolazioni fiscali per l’adeguamento delle abitazioni al risparmio energetico. Ho proposto un congelamento delle spese del governo per tre anni. Una misura che però non si ripercuoterà sull’assistenza sanitaria, Medicaid e Medicare. E che non riguarderà la sicurezza nazionale”.
Tra le principali sfide, ha aggiunto Obama, il controllo del disavanzo, che nel 2010 raggiungerà la quota record del 10,6% del Pil.