ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polemica per la frase di Berlusconi: "meno extracomunitari uguale meno criminalità"

Lettura in corso:

Polemica per la frase di Berlusconi: "meno extracomunitari uguale meno criminalità"

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi scatena polemiche con una frase pronunciata durante la presentazione del piano antimafia a Reggio Calabria. Per l’Alto commissariato Onu per i rifugiati il premier italiano in questo modo “avalla un pregiudizio ingiusto e fuorviante”.

“Meno extracomunitari vuol dire meno forze che vanno ad ingrossare le schiere delle organizzazioni criminali”, ha detto Berlusconi.

L’opposizione accusa il governo di fare propaganda mentre in senato è stato stralciato l’articolo della legge comunitaria che prevedeva l’emersione del lavoro nero con sanzioni per i datori che impiegano irregolari.

“Sono affermazioni molto gravi, una vera e propria istigazione al razzismo”, ha affermato Livia Turco “e peraltro assolutamente infondate perché gli immigrati che vivono nel nostro Paese sono necessari alla nostra economia”.

Secondo l’Istat gli immigrati regolari non delinquono più degli italiani. La Caritas aggiunge che 4 reati su 5 compiuti da stranieri riguardano la violazione della legge Bossi-Fini, per il resto si tratta di reati di microcriminalità.