ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hamas denuncia: "Il Mossad dietro l'assassinio a Dubai di un nostro uomo"

Lettura in corso:

Hamas denuncia: "Il Mossad dietro l'assassinio a Dubai di un nostro uomo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci sarebbero i servizi segreti israeliani dietro la morte, a Dubai, di Mahmud al-Mabhouh, ucciso il 20 gennaio scorso e del quale si sono svolti i funerali a Damasco. Lo denunciano i familiari dell’uomo, che era un importante dirigente delle Brigate al-Qassam di Hamas.

Restano misteriose le circostanze della morte di al-Mabhouh. Secondo uno dei suoi fratelli, sarebbe stato ucciso con una scarica elettrica.

“Lasciamo fare gli accertamenti a chi di dovere”, dice Fayek al-Mabhouh, “Il braccio armato delle Brigate al-Qassam deciderà quando e in che modo rispondere”.

Sempre secondo il fratello, Mahmud, che aveva 50 anni e dal 1989 era esiliato in Siria, sarebbe riuscito a scampare altre volte ad attentati compiuti dal Mossad.

Nessun commento finora dalle autorità israeliane. Mahmud al-Mabhouh era considerato l’organizzatore, qualche anno fa, del rapimento di sue soldati di Tsahal, sequestrati in due diversi episodi e successivamente uccisi.