ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Velo integrale in Francia: presentato il rapporto della Commissione speciale

Lettura in corso:

Velo integrale in Francia: presentato il rapporto della Commissione speciale

Dimensioni di testo Aa Aa

Il velo integrale divide la Francia. Il burqa e il niqab, quest’ultimo lascia gli occhi scoperti a differenza del primo, potrebbero essere vietati nei servizi pubblici.

E’ uno dei suggerimenti della Commissione sul velo integrale che oggi ha presentato il proprio rapporto all’assemblea nazionale dopo sei mesi di lavoro.
Il presidente della Commissione André Gérin, deputato comunista, ha dichiarato che l’intera commissione ha condannato unanimamente il velo integrale.

Il presidente dell’Assemblea Nazionale, Bernard Accoyer:

“Il velo integrale in Francia è contrario ai nostri principi repubblicani. Il vostro rapporto lo dimostra ampiamente. Questo velo rappresenta tutto quello che la Francia rinnega. E’ il simbolo dell’asservimento della donna e, come dite, l’emblema dell’integralismo estremista”.

Il governo conta sul rapporto per favorire un consenso politico, attualmente inesistente, che porti a una legge sul divieto del velo integrale. Un testo il cui perimetro resta da stabilire.

Un dibattito simile sul velo islamico terminò nel 2004 con l’adozione della legge contro l’ostentazione di segni religiosi nei luoghi pubblici, in particolare nelle scuole.