ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sri Lanka: prime elezioni in oltre 25 anni di guerra civile

Lettura in corso:

Sri Lanka: prime elezioni in oltre 25 anni di guerra civile

Dimensioni di testo Aa Aa

Storiche presidenziali in Sri Lanka, al voto dopo anni di guerra civile. Un conflitto terminato nel maggio 2009 con la vittoria del presidente uscente contro la guerriglia delle Tigri Tamil.

Stamane sono iniziate le operazioni di voto che chiameranno alle urne oltre 14 milioni di elettori. Tra i 22 candidati in lizza, solo due hanno concrete possibilità di conquistare i prossimi sei anni di mandato presidenziale.

Mahinda Rajapaksa, capo di stato uscente, vuole passare alla storia come colui che ha riportato il paese alla stabilità. Ha indetto le elezioni con due anni di anticipo, credendo di avere la vittoria in tasca, senza pensare che si sarebbe schierato contro di lui proprio Sarath Fonseka, l’ex comandante dell’esercito che ha materialmente guidato i militari alla vittoria finale contro le Tigri. Tra i due si annuncia una battaglia all’ultimo voto.

200 mila soldati e 90 mila agenti di polizia vegliano sul paese per garantire la sicurezza durante le consultazioni. Nella città settentrionale di Jaffna, simbolo dell’etnia Tamil, si sono già verificati episodi intimidatori. Tra i due contendenti sarà proprio la minoranza Tamil a fare da ago della bilancia.