ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Montreal: Haiti chiede aiuto alla comunità internazionale


Haiti

Montreal: Haiti chiede aiuto alla comunità internazionale

Haiti fa appello alla comunità internazionale per un sostegno a medio e lungo termine. A Montreal il premier haitiano ha incontrato i rappresentanti di una quindicina di paesi per coordinare gli aiuti e cominciare a programmare la ricostruzione.

Se le operazioni sono gestite sul campo dagli Usa, l’Unione Europea è il maggior donatore con 420 milioni di euro promessi. Seguono Stati Uniti e Giappone con 83 e 49 milioni di euro stanziati.

A Montreal, il premier haitiano Jean Max Bellerive, ha ribadito la necessità di convertire rapidamente le promesse in finanziamenti concreti in modo che il paese sollevarsi al più presto.

“La ricostruzione coinvolgerà l’intero paese. Dobbiamo pensare a rialloggiare parte della popolazione, rimettere in piedi le attività amministrative ed economiche tenendo in considerazione i problemi abientali e del territorio in una prospettiva di sviluppo sostenibile. Per raggiungere questi obiettivi, Haiti ha bisogno di un sostegno importante a medio e lungo termine da parte della comunità internazionale. La tragedia esige che si faccia di più, che si faccia meglio e diversamente”.

Gli aiuti sono giunti per la prima volta, a 13 giorni dal sisma, anche nella bidonville delle bande armate, Cité du Soleil. A centinaia hanno ricevuto cibo e acqua.

Quanto al numero delle vittime, i morti accertati sono almeno 150 mila, ma si teme che sotto el macerie siano intrappolati fino a 200 mila corpi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Iraq: impiccato Alì il chimico