ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: tre esplosioni a Baghdad, almeno 36 morti e 71 feriti

Lettura in corso:

Iraq: tre esplosioni a Baghdad, almeno 36 morti e 71 feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre violente esplosioni in successione nel cuore di Baghdad, contro l’hotel Ishtar Sheraton, il Babylon e l’al-Hamra, hanno provocato almeno 36 morti e 71 feriti, secondo il bilancio provvisorio della polizia irachena.

Lo Sheraton, dove è avvenuta la prima deflagrazione, si trova nei pressi della cinta muraria, simbolo dell’occupazione americana, che delimita la “zona verde”. Si tratta del cuore della città, dove si trovano molti hotel, i principali edifici pubblici e le più importanti sedi diplomatiche.

Il 1 gennaio 2009 la zona era passata dal controllo americano a quello iracheno, mettendo fine a cinque anni di presenza sotto il mandato Onu della coalizione in Iraq.

Secondo una fonte del ministero dell’interno le bombe erano dirette proprio contro gli hotel.

Gli attentati mettono a fine ad un periodo di relativa tranquillità, in cui erano state rafforzate le misure di sicurezza nella capitale irachena, e giungono a meno di due mesi dalle elezioni previste per il 7 marzo.