ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gerusalemme: esposta la lucida mappatura del campo di sterminio di Auschwitz


Israele

Gerusalemme: esposta la lucida mappatura del campo di sterminio di Auschwitz

Nell’ambito delle manifestazioni legate al Giorno della Memoria del 27 gennaio, le mappe di di Auschwitz e Birkenau verranno esposte per la prima volta al pubblico, a partire da lunedì, nello Yad Vashem, il museo e memoriale della Shoah a Gerusalemme. Acquisite dal quotidiano Bild, dopo essere state ritrovate in un appartamento di Berlino, sono state donate al museo israeliano.

“Il fatto che con grande sangue freddo si siano seduti e abbiano pianificato tutto…”, dice Marta Weiss, sopravvissuta al campo di sterminio, “Una cosa è uccidere presi dall’ira. Ma sedersi ad un tavolo e, con mente lucida, pianificare il più grande campo di sterminio che il mondo abbia mai conosciuto… E farlo come se stesssero progettando un parlamento o una scuola o qualcosa del genere, fa trasalire!”

Le mappe sono una prova materiale della lucidità con cui i Nazisti stavano attuando la “Soluzione finale”. Più di un milione di persone morirono nelle camere a gas o per gli stenti dei lavori forzati nel campo di sterminio. Proprio ad Auschwitz verrà inaugurata, alla presenza del premier israeliano Netanyahu, una mostra voluta dalla Russia, a 65 anni dalla chiusura del lager da parte dell’Armata Rossa.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Haiti: divisione dei compiti tra caschi blu, polizia haitiana e soldati USA