ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il punto sul turismo alla Fiera di Madrid, gli investitori guardano all'Africa

Lettura in corso:

Il punto sul turismo alla Fiera di Madrid, gli investitori guardano all'Africa

Dimensioni di testo Aa Aa

Il settore del turismo cerca via di uscite alla crisi. Alla fiera internazionale di Madrid, Fitir, i protagonisti del comparto hanno fatto il punto della situazione dopo un annus horribilis.

Meno superficie e padiglioni per la trentesima edizione, ma più Paesi partecipanti: 170 contro i 137 del 2009. Quest’anno al centro c‘è l’Africa con la creazione di Investour, un forum sugli investimenti nella regione subsahariana, un mercato che ha registrato una una crescita del 5,1 per cento nel 2009.

“Investour è un catalizzatore del settore in Africa”, afferma Ousmane Ndiaye, rappresentante regionale UN-WTO, organizzazione Onu per il turismo. “In questo modo pensiamo di poter contribuire a una delle sfide principali dell’Africa, ossia la lotta contro la povertà. Perché pensiamo che il turismo sia un settore portante e grazie al suo sviluppo potremo contribuire moltissimo alla lotta contro la povertà”.

In Europa e in America la ripresa dell’attività sarà moderata, secondo gli esperti. Invece l’Africa con la Coppa del mondo di calcio e l’Asia, che ospiterà l’expo mondiale di Shanghai, dovrebbero giocare un ruolo chiave per infondere dinamismo al settore.

Ma se la crisi economica si è affievolita ci sono altre minacce come il terrorismo o l’instabilità politica di alcune regioni.

Dopo un anno di ristrettezze che molti vorrebbero dimenticare, il settore turistico comincia a recuperare terreno. La crisi si è placata rispetto all’anno scorso e gli investitori guardano al futuro con più ottimismo.

Secondo le cifre dell’organizzazione mondiale del turismo, l’attività per il 2010 aumenterà tra il 3 e il 5 per cento.