ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gordon Brown pronto a rispondere alla commissione d'inchiesta sull'Irak

Lettura in corso:

Gordon Brown pronto a rispondere alla commissione d'inchiesta sull'Irak

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier britannico Gordon Brown ha comunicato alla commissione d’inchiesta sulla guerra in Irak che quando i membri lo riterranno opportuno sarà pronto a fornire la propria testimonianza. La prossima campagna elettorale non costituirà un impedimento e il premier non teme strumentalizzazioni politiche da parte dei suoi avversari.

Nel 2003, al momento dell’invasione Brown era ministro delle finanze. Jack Straw, che la commissione ha ascoltato ieri, era invece ministro degli esteri.

“Il dossier di cui si parla – ha dihiarato Straw nel corso dell’audizione – aveva l’obiettivo di chiarire se l’Irak costituisse o meno una minaccia per la pace e la sicurezza, se il regime di Saddam fosse dotato o meno di armi di distruzione di massa. L’intervento si basava su questo non sul fatto che si trattasse di un regime piu o meno sanguinario perchè in questi casi la legislazione internazionale temo non fornisca alibi per un attacco”.

Sul famoso dossier sulle armi irachene presentato da Londra nel 2002 e che spiano’ la strada alla guerra il 29 gennaio prossimo verrà ascoltato
l’ex premier Tony Blair.