ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa del Lisbona non supera il "terremoto"

Lettura in corso:

L'Europa del Lisbona non supera il "terremoto"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione europea sia all’altezza della tragedia di Haiti.

Così il premier spagnolo Luis Rodriguez Zapatero, di fronte al parlamento europeo.

Di fronte alla tragedia di HAiti, i 27 hanno reagito in ordine sparso, e la loro azione risulta poco visibile di fronte alla macchina da guerra statunitense.

José Luis Rodriguez Zapatero, premier spagnolo:

“Abbiamo cercato di dare una risposta alla tragedia di Haiti. Sono profondamento convinto che la risposta della comunità internazionale sia forte e solidale. L’Unione europea sia all’altezza delle circostanze”.

Per il momento a Strasburgo è polemica, è forte polemica. Sotto il fuoco degli eurodeputati popolari Cathrine Ashton, il neo ministro degli Esteri dei 27, che è stata messa sul banco degli imputati per non essersi recata a Haiti, lo scorso week end.

Íñigo Méndez de Vigo del partito popolare:
“Mi sarebbe piaciuto vedere la bandiera dell’Europa, la bandiera azzurra con le stelle e la signora Ashton in prima linea.
Le opportunità in politica devono essere colte al volo , temo che sia stata sprecata un’occasione e così che la pensiamo noi conservatori”.

I verdi propongono di riaprire un dibattito su una forza umanitaria di intervento rapido messa in soffitta qualche anno fa dai governi nazionali:

Daniel Cohn-Bendit:
“Nel 2006 è stata fatta una proposta per una forza di protezione civile Europeaid, che, se ci fosse stata, ci avrebbe permesso di essere a Haiti. Chi ha impedito la formazione di questa forza di protezione civile, è il Consiglio europeo, sono gli stati membri. Penso che sia un discorso da riprendere”.

In una riunione straordinaria lunedì i 27 hanno sbloccato 429 milioni di euro da destinare a Haiti.
Il commissario per gli aiuti umanitari Karel de Gutch è in viaggio per l’isola caraibica.