ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A pochi chilometri dall'aeroporto un improvvisato campo profughi ancora senza aiuti

Lettura in corso:

A pochi chilometri dall'aeroporto un improvvisato campo profughi ancora senza aiuti

Dimensioni di testo Aa Aa

Delmas 33, un quartiere sulle colline di Port-au-Prince convertito per disperazione e senso pratico, in un improvvisato campo rifugiati. Oltre 3 mila persone si sono sistemate qui alla meglio. Il numero aumenta ogni giorno. Le testimonianze dei sopravvissuti raccolte dall’inviato di Euronews, Luis Carballo:

“A Delmas 33 hanno avuto l’iniziativa, siccome gli aiuti non arrivavano da terra, di farli arrivare dall’alto. Senza sperare nei miracoli, ovviamente, ma semplicemente negli elicotteri, hanno realizzato una pista d’atterraggio in quello che prima era un campo da basket”.

“Non abbiamo mai ricevuto aiuti, né assistenza medica, è per questo che ci siamo organizzati così, non si sa mai, se un elicottero volesse atterrare per lasciarci qualcosa, qualunque cosa ci vogliano dare, noi siamo pronti a riceverla”.

Niente aiuti sebbene Delmas 33 si trovi ad appena due chilometri dall’aeroporto. Qui i sopravvissuti hanno cominciato a radunarsi appena dopo il terremoto di martedì scorso, allestendo ripari di fortuna. E la vita riprende lentamente, alla ricerca di un’apparente normalità, nonostante i morti, nonostante i feriti e le medicine che non arrivano.