ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Torna libero in Turchia Ali Agca, nel 1981 attentatore di Papa Woityla

Lettura in corso:

Torna libero in Turchia Ali Agca, nel 1981 attentatore di Papa Woityla

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ tornato definitivamente in libertà, in Turchia, Ali Agca, l’uomo che nel 1981 sparò in Piazza San Pietro a Papa Giovanni Paolo Secondo.

Agca, legato al gruppo terroristico di estrema destra dei Lupi Grigi, stava scontando una condanna per l’uccisione di un giornalista turco, avvenuta nel 1979.

Mentre Agca usciva dal carcere, il suoi avvocati diffondevano un suo testo, in cui sostiene di essere Gesù.

Da quel 13 maggio di quasi trent’anni fa, il turco, arrestato subito dopo gli spari al pontefice, ha contribuito ad alimentare i misteri su mandanti e motivazioni dell’attentato. Tuttavia, la giustizia italiana lo ha condannato all’ergastolo, ricostruendo una trama che univa mafia turca e servizi segreti bulgari.

Graziato dal presidente Ciampi nel 2000, dopo aver ricevuto il perdono di Karol Woytila, Agca più volte si era inserito in molti misteri italiani, affermando di conoscere molte verità scomode, a cominciare da quella relativa al rapimento della govane cittadina vaticana Emanuela Orlandi.

Dopo aver lasciato il carcere di massima sicurezza Agca è stato condotto nell’ospedale militare di Ankara.