ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aiuti ad Haiti dai palestinesi di Gaza

Lettura in corso:

Aiuti ad Haiti dai palestinesi di Gaza

Dimensioni di testo Aa Aa

Giocattoli per bambini, piccole somme di denaro, generi di prima necessità. A organizzarne l’invio alla popolazione di Haiti colpita dal terremoto, sono i palestinesi che vivono nella Striscia di Gaza.

Un gesto piuttosto simbolico, se si tiene conto che Gaza, da tempo sotto assedio israeliano, l’anno scorso è stata teatro di una dura operazione militare, che oltre a radere letteralmente al suolo interi quartieri, ha ucciso almeno 1400 persone.

Il Dottor Jamal Khudari, responsabile del comitato di raccolta delle offerte, spiega che il significato della donazione va al di là del valore intrinseco degli oggetti offerti. “Anche noi sappiamo cosa sia la sofferenza”, dice.

La campagna scatenata da Israele nel dicembre 2008, come ritorsione per il lancio di razzi artigianali Qassam, è durata solo pochi giorni, ma secondo un rapporto di Amnesty International, è bastata a distruggere o danneggiare quasi 300 edifici scolastici, numerosi ospedali e quasi tutte le infrastrutture civili, come acquedotti e reti elettriche.