ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Haiti. La tragedia infinita

Lettura in corso:

Haiti. La tragedia infinita

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci sono 2 milioni di persone che mancano di tutto a Port-au-Prince. Ieri il Programma Alimentare Mondiale ha potuto distribuire 39mila pasti. E’ già un progresso rispetto ai 9mila dell’altro ieri, ma è una goccia nel mare. Secondo gli esperti del PAM al massimo nei prossimi giorni potranno essere distribuiti 60mila pasti. L’emergenza è dunque destinata a durare molto a lungo. Anche perché i soccorritori non riescono a raggiungere chi ha più bisogno, i malati, i feriti. Solo chi può muoversi senza problemi può andare alla distribuzione degli aiuti.

Oltre alla capitale, ci sono poi i piccoli centri ugualmente colpiti con forza dal sisma di martedì, come Petit Goave e Leogane, ma dove nessun aiuto è mai giunto. Leogane, 35 km a ovest di Port-au-Prince, è il centro abitato più danneggiato. Il 90% degli edifici è inabitabile. Secondo l’ONU ci sarebbero fra i 5 e i 10mila morti, i sopravvissuti sono completamente abbandonati.