ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Haiti: terremoto sul futuro degli orfani

Lettura in corso:

Haiti: terremoto sul futuro degli orfani

Dimensioni di testo Aa Aa

Non chiedono altro che cure, attenzione e la speranza di un domani migliore. Circa 50.000 i bambini ospiti degli orfanotrofi di Haiti, sul cui destino grava ora il peso del terremoto. Principale problema è però l’indeterminato stop alle adozioni che molti di loro attendevano: 1500 in Europa e intorno a 900 soltanto negli Stati Uniti.

Il problema, come spiega l’operatice Laurie Bickle dall’orfanotrofio “God’s Littlest Angels” di di Port-au-Prince, è per loro anche l’approvvigionamento. Oggi sono stati fortunati, perché si è riusciti ancora ad acquistare qualcosa. Il cibo però scarseggia, l’acqua diventerà presto un problema, arrivare alla fine di ogni giorno è una sfida.

Ufficialmente non risultano al momento vittime. Il domani è però incerto soprattutto per i piccoli ancora alla ricerca di una famiglia. Migliaia di bambini, a cui si aggiungeranno presto gli orfani del terremoto. Una vera emergenza che ha indotto il Consiglio congiunto per i servizi all’infanzia internazionale a istituire un database sul proprio sito, al fine di accelerare le procedure di adozione.