ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue, Barnier promette più controllo sulle finanze

Lettura in corso:

Ue, Barnier promette più controllo sulle finanze

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli esami non finiscono mai. E il turno di Michel Barnier è arrivato. Davanti agli eurodeputati l’ex ministro dell’Agricoltura francese ha risposto alle domande per difendere la candidatura come Commissario designato alle Finanze. Le sue promesse sono già state messe in tavola: controllo stringente sul sistema finanziario europeo, nuove regole e più controlli sulle banche.

“Faremo le riforme, faremo le riforme” ha detto. “Nessun mercato, nessun soggetto finanziario, nessun prodotto, nessun territorio potranno più sfuggire alle regole e ai controlli”.

Ma le resistenze e i timori sul suo profilo non mancano. Soprattutto da parte britannica. Londra teme che il primato della City londinese possa essere messo in discussione. Kamall Syed, conservatore britannico:

“E’ importante che Barnier dimostri di non essere una marionetta di Sarkozy, l’uomo di Sarkozy, che sia un Commissario indipendente. Non saremo d’accordo su tutto, non c‘è nemmeno bisogno che siamo d’accordo sull’Unione Europea. Ma dobbiamo esser certi che sia davvero il Commissario del mercato unico, che promuova il mercato unico, al di là degli interessi nazionali”.

Barnier si è voluto rassicurante: non prenderò ordini nè da Parigi nè da Londra ha detto. Seguirò solo le linee guida del G20.