ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prime mobilitazioni per Haiti

Lettura in corso:

Prime mobilitazioni per Haiti

Dimensioni di testo Aa Aa

La drammatica situazione in cui versa Haiti in queste ore è rimbalzata subito negli Stati Uniti, dove vivono migliaia di emigrati dell’isola caraibica.

Washington sia dalle prime ore dopo il terremoto si è detta pronta ad inviare aiuti.

“Gli Stati Uniti offrono ad Haiti e agli altri paesi della regione la massima assistenza – ha dichiarato il segretario di stato Hillary Clinton – Siamo pronti a inviare mezzi civili e militari e l’assistenza umanitaria oltre alle nostre preghiere alle persone che stanno soffrendo, per le loro famiglie e i loro cari”.

Già nelle prossime ore l ‘Agenzia statunitese per lo Sviluppo Internazionale invierà ad Haiti
una squadra specialisti per aiutare nella ricerca di superstiti e 48 tonnellate di
equipaggiamento di emergenza.

Anche Venezuela si sta mobilitando:

“Appena possibile – ha detto il ministro degli esteri, Nicolas Maduro – nel nome del governo bolivariano agli ordini del presidente della repubblica e nel nome del nostro popolo, invieremo un team di 50 esperti per aiutare nelle ricerche”.

Nell’isola le poche strutture sanitarie esistenti e rimaste indenni dalle scosse di terremoto, sono al collasso.